Chi Richiede L Insegnante Di Sostegno?

L’insegnante di sostegno è previsto nella scuola pubblica di ogni grado. La prima tappa per poterne fare richiesta consiste nel rivolgersi al Servizio di Neuropsichiatria infantile della vostra ASL di residenza. Soltanto voi genitori (o chi esercita le responsabilità genitoriali) potete avviare formalmente questo percorso.
Chi ha il diritto all’insegnante di sostegno Secondo la normativa italiana hanno diritto ad avere l’insegnante di sostegno gli alunni in “stato di handicap” o “stato di handicap in situazione di gravità” che presentano i requisiti previsti dalla legge 104/1992.

Come si fa a richiedere il sostegno?

Per ottenere il sostegno è necessario essere in possesso della certificazione L. 104/92 e del CIS (Certificato per l’integrazione scolastica). Entrambi vanno consegnati in segreteria e devono essere protocollati. con la richiesta di visita medica presso la Commissione Asl – INPS.

Chi assegna gli insegnanti di sostegno?

L’assegnazione del personale docente alle classi e ai plessi è effettuata dal Dirigente Scolastico, in base ad un combinato disposto richiamato dal D. Lgs. 297/94, dal D. Lgs.

Chi rilascia la certificazione per il sostegno?

Tale documento è redatto dall’unità di valutazione multidisciplinare operante presso il Ssn ed è propedeutico alla stesura del Progetto individuale e del Pei, con la partecipazione della famiglia dell’alunno con disabilità, dell’ente locale e di un rappresentante scolastico.

You might be interested:  Come Diventare Insegnante Al Cepu?

Chi può avere deroghe per il sostegno?

docenti non specializzati, ma che abbiano maturato tre anni di servizio su posto di sostegno nel relativo grado entro l’a. s. 2019/2020, inseriti nella II fascia GPS; docenti delle graduatorie di istituto, quando il posto in deroga è assegnato alla scuola inserita dal docente nell’elenco delle 20 scuole.

Quando si richiede l’insegnante di sostegno?

Possono beneficiare dell’insegnante di sostegno gli alunni con disabilità riconosciuti dalle Commissioni Mediche della ASL in «stato di handicap» o «stato di handicap in situazione di gravità» (ai sensi della Legge n. 104/1992).

Chi assegna i docenti alle scuole?

Il Dirigente, presidente del Collegio dei Docenti, convoca quest’ultimo a cui compete, come dettato dall’art. 13 lettera b) del decreto legislativo 297/94, la formulazione di proposte per la formazione, la composizione delle classi e l’assegnazione ad esse dei docenti.

Chi decide la formazione delle classi?

Formazioni classi

Il Dirigente scolastico organizza le classi iniziali di ciclo delle scuole con riferimento al numero complessivo degli iscritti e assegna ad esse gli alunni secondo le diverse scelte effettuate, sulla base del piano dell’offerta formativa.

Chi ha il sostegno a scuola ha la 104?

Chi ha diritto all’insegnante di sostegno

La normativa italiana riconosce il diritto all’insegnante di sostegno agli alunni in “stato di handicap” o “stato di handicap in situazione di gravità” che presentano i requisiti stabiliti dalla legge 104/1992.

Quando un bambino ha bisogno di sostegno?

bambini con disabilità; bambini con Funzionamento Intellettivo Limite; bambini con disturbi evolutivi specifici (DSA, ADHD, deficit del linguaggio, delle aree non verbali, della coordinazione motoria, Autismo); bambini con svantaggio linguistico, culturale e socio-economico.

You might be interested:  Come Richiedere Insegnante Di Sostegno?

Quale istituzione certifica lo stato di disabilità?

L’handicap è valutato da una Commissione operante presso ogni Azienda Usl. La Commissione è composta da un medico specialista in medicina legale che assume le funzioni di presidente e da due medici di cui uno scelto prioritariamente tra gli specialisti in medicina del lavoro.

Come avviene l’accertamento della disabilità?

1. I genitori, probabilmente sempre tramite il medico di famiglia e la procedura informatica dell’INPS, fanno richiesta per la visita di accertamento della disabilità all’INPS. 2. Entro 30 giorni l’INPS comunica la data della visita.

Chi rilascia il certificato di diagnosi funzionale?

La Commissione medica dell’AUSL redige un verbale di ‘diagnosi funzionale’, finalizzato all’individuazione della capacità globale del soggetto disabile, ai fini dell’inserimento lavorativo attraverso il collocamento mirato promosso dall’Amministrazione Provinciale.