Come Denunciare Maltrattamenti A Scuola?

Se si ha il sospetto che in un’aula di scuola avvengano dei maltrattamenti ai danni degli alunni, allora occorre denunciare l’accaduto alle autorità competenti (polizia, carabinieri, ecc.). È possibile perfino depositare la denuncia direttamente in Procura.

Quando si può denunciare un insegnante?

Ma quando si può denunciare un insegnante? … Anzi, è previsto l’obbligo di denuncia da parte del dirigente scolastico. Stiamo parlando di casi di abuso di potere, violenza psicologica a scuola, abuso dei mezzi di correzione o altri atteggiamenti umilianti e denigratori ai danni degli alunni.

Dove denunciare la scuola?

all’ufficio scolastico provinciale e regionale di riferimento (ovvero all’ex provveditorato).

Quando un professore prende di mira un alunno?

L’alunno che si ritiene preso di mira dal professore o, comunque, discriminato può presentare un esposto all’Ufficio regionale scolastico (Urs), ovvero quello che una volta si chiamava Provveditorato agli studi.

Come fare un esposto al provveditorato agli studi?

Tu, personalmente (o insieme ai genitori di altri alunnni minorenni che frequentano la stessa classe di tuo figlio), puoi redigere una denuncia in carta semplice ed inoltrarla all’ex provveditorato agli studi competente (in base alla regione in cui si trova l’istituto).

You might be interested:  Quanto Guadagna Un Insegnante Italiano All'Estero?

Cosa non può fare un docente?

Al personale docente non è consentito impartire lezioni private ad alunni del proprio istituto. 2. Il personale docente, ove assuma lezioni private, è tenuto ad informare il direttore didattico o il preside, al quale deve altresì comunicare il nome degli alunni e la loro provenienza.

Come fare una segnalazione al dirigente scolastico?

Come fare una segnalazione:

La comunicazione dovrà essere fatta al dirigente scolastico tramite l’ufficio protocollo. Deve riportare quanto osservato e ascoltato nel contesto scolastico in relazione sia al bambino che ai genitori o alla famiglia. Deve fornire riferimenti temporali e nominativi, quando possibile.

Quando ci si rivolge al provveditorato?

Il ricorso al Provveditorato agli studi conviene esclusivamente quando si pensa che la bocciatura risulta molto ingiusta. Il processo giudiziale viene dunque consigliato qualora si abbia la certezza di venire bocciati senza alcuna colpa.

Quando la scuola deve segnalare ai servizi sociali?

La segnalazione ai servizi sociali è obbligatoria in alcuni casi, ovvero quelli in cui si viene a conoscenza dello stato di abbandono di un minore, di una situazione in cui viva in condizioni pericolose o insalubri, oppure nei casi in cui i suoi genitori non siano in grado di occuparsi della sua educazione.

Cosa non può fare il dirigente scolastico?

divieto di impartire lezioni private ad alunni dello stesso istituto. divieto di instaurare qualsiasi altro rapporto di lavoro pubblico o privato

Cosa fare se un prof ti umilia?

Se il professore offende un alunno, ecco che fare: andare a parlare immediatamente con il dirigente scolastico e sporgere querela. Questo perché, secondo una recente sentenza della Cassazione, dire “deficiente” a uno scolaro, anche se questo non è tra i primi della classe, costituisce reato.

You might be interested:  Quando Si Rientra A Scuola In Emilia Romagna?

Come si fa a licenziare un professore?

Il licenziamento disciplinare di un insegnante è di competenza dell’U.S.R., cioè l’Ufficio Scolastico Regionale, attraverso il suo ufficio procedimento disciplinari. La procedura prevede, innanzitutto, la sospensione dell’insegnante entro 48 ore da quando è stato sorpreso a commettere il fatto.

Come superare la paura di un professore?

Ho paura del mio professore: come posso superarla

  1. Motivazione e autostima.
  2. Metodo di studio.
  3. Notte prima degli esami.
  4. Consiglio numero 1: scegli bene il compagno di banco.
  5. Consiglio numero 2: adotta il giusto atteggiamento.
  6. Consiglio numero 3: sii umile e sincero.
  7. Consiglio numero 4: evita i pregiudizi all’appello successivo.

Quali sono le conseguenze di un esposto?

Un esposto è quindi un atto attraverso cui, diversamente dalla denuncia o dalla querela, si porta a conoscenza delle autorità giudiziarie un fatto accaduto. Chi presenta l’esposto non lamenta un danno diretto ricevuto, non parla di crimine o di reato, soprattutto non indica specificamente un responsabile.

Cosa può fare il provveditorato?

vigila sulle scuole private paritarie e non paritarie; assegna alle istituzioni scolastiche le risorse finanziarie ed umane; verifica l’efficienza delle istituzioni; risolve le controversie che possono sorgere nel sistema scolastico.

Dove si fa un esposto?

A chi presentare l’esposto? Come funziona? Si tratta di un procedimento piuttosto semplice, basta rivolgersi presso uno degli uffici della Procura della Repubblica presenti sul territorio nazionale, quindi anche ai Carabinieri e alla Polizia di Stato.