Lavorare Come Insegnante Di Sostegno?

Lavorare come insegnante di sostegno è gratificante ma non sempre così remunerativo. Molto dipende dalla tipologia di contratto col quale si è assunti e dal numero di ore lavorative alla settimana.
Per diventare docenti di sostegno di ruolo sono necessari: – abilitazione all’insegnamento oppure titolo di studio valido per l’accesso ad almeno una classe di concorso più i 24 CFU; – conseguimento della specializzazione per l’attività di sostegno (TFA sostegno); – superamento di un concorso.

Qual è lo stipendio di un insegnante di sostegno?

Possiamo, dunque, dire che, mediamente, lo stipendio di un insegnante di sostegno è di 1.400 euro netti al mese, per circa poco più di circa 25mila euro lordi all’anno, e si può partire da uno stipendio minimo di 1.100 euro netti al mese per arrivare a superare anche i 1.800 euro netti al mese.

Come si fa a diventare insegnanti di sostegno senza abilitazione?

Anche se non si è in possesso di una abilitazione all’insegnamento o di una specializzazione sul sostegno, sia per i posti comuni che per quelli dedicati agli alunni con disabilità, è possibile insegnare mediante istanza di messa a disposizione, più comunemente conosciuta come Mad.

You might be interested:  Come Diventare Insegnante Delle Superiori?

Quali titoli per insegnare sostegno?

laurea in Scienze della formazione primaria; diploma magistrale con valore di abilitazione oppure diploma sperimentale a indirizzo linguistico o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia; analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto dal MIUR.

Come fare per insegnare nel sostegno?

Per diventare docente di sostegno nella scuola secondaria (sia di primo che di secondo livello) anche qui è richiesta la partecipazione allo stesso corso di specializzazione in pedagogia e didattica speciale. Il percorso è annuale e consiste in 60 CFU comprensivi di almeno 300 ore di tirocinio.

Quante ore al giorno può fare un insegnante di sostegno?

L’orario di lavoro del docente di sostegno è uguale a quello dei docenti dell’ordine di scuola di servizio, ovvero: Scuola dell’infanzia: 25 ore settimanali e l’incontro mensile di programmazione di 2 ore. Scuola primaria: 22 ore settimanali + 2 ore di programmazione settimanale. Scuola secondaria: 18 ore settimanali.

Quanto guadagna un professore di sostegno delle superiori?

Stipendio Insegnante di Sostegno – Variazioni

Professione Stipendio Variazione
Insegnante di Sostegno Scuole Superiori 1.540 €/mese +10%
Insegnante di Sostegno di Scuola Media 1.500 €/mese +7%
Insegnante di Sostegno 24 Ore 1.400 €/mese ±0%
Insegnante di Sostegno di Scuola Primaria 1.360 €/mese -3%

Come diventare maestra di sostegno con il diploma?

Corso abilitante sostegno o corso di specializzazione sostegno. Per diventare insegnante sostegno serve frequentare un corso di specializzazione sostegno di un anno accademico (60 CFU) che si tiene presso tutte le università pubbliche. Per accedere bisogna superare un test di ingresso.

Quanto costa la specializzazione sostegno?

Circa 2.500 – 3.000 euro il costo del corso. TFA sostegno VII ciclo: con Decreto n. 333 del 31 marzo 2022 il Ministero ha dato il via libera ad un nuovo corso per acquisire la specializzazione come insegnante di sostegno.

You might be interested:  Come Diventare Un Insegnante Di Pilates?

Quando un bambino ha bisogno di sostegno?

bambini con disabilità; bambini con Funzionamento Intellettivo Limite; bambini con disturbi evolutivi specifici (DSA, ADHD, deficit del linguaggio, delle aree non verbali, della coordinazione motoria, Autismo); bambini con svantaggio linguistico, culturale e socio-economico.

Cosa serve per fare il TFA sostegno?

TFA sostegno, requisiti di accesso

Per le scuole secondarie di I e II grado servirà un’abilitazione specifica sulla classe di concorso o il conseguimento di una laurea magistrale (o a ciclo unico) sommato ai 24 CFU.

Chi può fare la MAD per il sostegno?

Chi può inviare la MAD Sostegno? Per inviare la MAD sostegno non è necessario essere in possesso di abilitazione: possono inviarla tutti coloro che sono iscritti in graduatoria ma che non hanno ancora ottenuto un incarico. Possono inviarla coloro che si sono appena laureati.